la rinascita del Biscione: Alfa Giulia ORDINABILE IN SEDE!

TANTO LAVORO – Dietro lo sviluppo di una nuova automobile non ci sono esclusivamente i progettisti, i manager e gli ingegneri. Una parte fondamentale del lavoro è affidata anche ai collaudatori, la cui responsabilità consiste nel percorrere un gran numero di chilometri e valutare il comportamento dell’auto in varie situazioni d’utilizzo: in città, in autostrada ed anche in pista, dov’è più facile valutare le reazioni dell’auto in frangenti di guida al limite. I loro giudizi sono determinanti per indirizzare le scelte da apportare in fase di sviluppo. Ecco perché l’Alfa Romeo ha voluto far conoscere l’opinione di un suo collaudatore, Armando Bracco, al lavoro negli ultimi mesi sulla Giulia Quadrifoglio e direttamente coinvolto nella genesi dell’auto. Il lavoro di sviluppo è fondamentale perché non termina quando il nuovo modello arriva sul mercato: le prove di durata e affaticamento continuano per settimane e settimane, in maniera da riscontrare problemi o anomalie che emergono solo con il passare dei chilometri.

fonte: ALVOLANTE